Close
Guide di Criptovaluta

Come funziona Bitcoin?

Seconda parte di Bitcoin Basics: Il fenomeno spiegato in inglese

Come abbiamo sottolineato in una parte della nostra serie Bitcoin Basics, il Bitcoin è una nuova forma radicale di valuta – chiamata valuta criptata oppure moneta digitale – progettato per servire come sistema monetario globale.

Bitcoin e blockchain

Bitcoin si basa su una tecnologia fondamentalmente nuova, sulla crittografia, sull’uso di computer incredibilmente potenti e su internet per funzionare.

Poiché nessun singolo amministratore è responsabile della manutenzione o del supporto del Bitcoin, le transazioni emesse in Bitcoin sono verificate e registrate in un registro pubblico distribuito che viene chiamato Blockchain.

Mentre, per esempio, la propria banca di fiducia può detenere una copia del libro mastro che rappresenta il flusso delle transazioni finanziarie attraverso il proprio conto, la Blockchain è una forma di libro mastro che – piuttosto che essere tenuta da una banca – è invece condivisa tra i ‘minatori’ e i ‘nodi’ Bitcoin di tutto il mondo.

Cos’è la tecnologia blockchain?

La Blockchain prende il nome dalla sua struttura di dati sottostante che consiste di file da 1 megabyte chiamati ‘Blocchi’, che sono essenzialmente dei libri mastro. I blocchi sono “incatenati” insieme attraverso una complessa prova matematica.

La Blockchain è un libro mastro pubblico condiviso su cui si basa l’intera rete Bitcoin. Tutti i nodi della rete (computer che eseguono il software Bitcoin) hanno il potenziale per accedere alla Blockchain e visualizzare le transazioni autenticate. Le parti che effettuano transazioni sono, in una certa misura, anonime in quanto la Blockchain non illustra i nomi delle parti ma fornisce invece una designazione alfanumerica.

Mentre si potrebbe fare affidamento sull’affidabilità di una banca per autenticare l’integrità di un libro mastro, la Blockchain si basa invece sulla crittografia (l’arte di scrivere o risolvere codici) come prova.

Portafogli Bitcoin

Quando si effettua una transazione in Bitcoin, le parti fanno leva su quello che viene chiamato “Portafoglio Bitcoin” per scambiare i tagli in Bitcoin (BTC). I Portafogli Bitcoin forniscono ai loro utenti sia una chiave pubblica (l’indirizzo da cui si invia, o da cui si riceve il Bitcoin) che una chiave privata.

Il termine ‘Portafoglio’ può in realtà essere descritto come un termine povero da usare; un nome più accurato potrebbe essere un ‘Portachiavi’, dove gli utenti possono copiare entrambe le loro chiavi piuttosto che avere semplicemente accesso ad una.

Una chiave privata Bitcoin

Una chiave privata è una “firma” incredibilmente importante per gli utenti Bitcoin, che viene utilizzata per confermare le transazioni in sospeso dando una prova matematica del fatto che esse provengano dal proprietario del portafoglio in questione.

Quando un utente desidera effettuare una transazione in Bitcoin, la sua intenzione viene segnalata sulla Blockchain inviando una transazione firmata con la chiave privata dell’utente. La rete Bitcoin convalida quindi la transazione verificando che gli indirizzi da e verso gli indirizzi siano validi, che la chiave privata sia valida e che abbia accesso a fondi sufficienti per eseguire la transazione. La transazione di solito viene confermata sulla rete entro i dieci minuti successivi.

Bitcoin Mining

Il processo di autenticazione delle transazioni in sospeso e di raccolta delle stesse in un blocco da includere nella Blockchain si chiama Mining. I “Minatori” sono utenti di computer con hardware incredibilmente potente che risolvono problemi matematici complessi per firmare criptograficamente un blocco di transazioni e collegarli a tutte le transazioni precedenti nella rete Bitcoin.

I minatori servono la comunità Bitcoin mettendo in sicurezza la rete. Il processo di risoluzione della prova di crittografia per un blocco è estremamente dispendioso in termini di risorse. Vincendo la gara per estrarre i “blocchi” da 1 megabyte di transazioni, i Minatori ricevono una “taglia” o una “ricompensa” in Bitcoin

Una transazione malevola richiede così tanto calcolo (e quindi elettricità) che in quasi tutti i casi è più redditizio usare la stessa potenza di calcolo per mettere in sicurezza la rete e raccogliere la ricompensa del blocco. Questo è ciò che impedisce agli attori malintenzionati di attaccare la rete e preserva la Blockchain dalla registrazione di voci dannose o fraudolente.

L’estrazione mineraria trae il suo nome dalla metafora secondo cui i Minatori ricevono il Bitcoin come ricompensa in modo simile a come vengono estratte dal terreno materie prime rare, come l’oro.

Cosa devo sapere sull’uso del Bitcoin?

Mentre il Bitcoin è una tecnologia affascinante e forse al tempo stesso un’interessante fonte di valore e mezzo di scambio, la rete Bitcoin è fondamentalmente diversa dal sistema bancario tradizionale e presenta alcune notevoli differenze.

Mentre il Bitcoin stesso è inattaccabile nel senso che la rete Bitcoin si basa su prove matematiche complesse – e anche hackerare una transazione richiederebbe immense risorse – i portafogli Bitcoin condividono le stesse vulnerabilità dei portafogli tradizionali nel senso che sono sicuri solo quanto il loro utente li lascia.

Poiché i Bitcoin possono essere trasferiti ovunque nel mondo con facilità, i Portafogli Bitcoin sono un facile bersaglio per gli hacker che cercano un modo veloce per rubare valuta digitale. Si dovrebbe fare attenzione nella scelta di un servizio di portafogli di fiducia e mettere sempre al sicuro il proprio portafoglio.

Conservazione Bitcoin

Altri mezzi popolari di conservazione sono i servizi di custodia o le borse, che di solito partecipano rispettivamente alla detenzione o alla transazione di valuta criptata. Dato che queste entità di solito detengono grandi quantità di bitcoin e altre valute digitali, sono obiettivi interessanti per gli hacker di Internet e occorre prestare attenzione nell’utilizzarle.

Il Bitcoin è inoltre facile da rubare grazie al fatto che i pagamenti effettuati in Bitcoin sono irreversibili senza l’assistenza della parte che ha ricevuto erroneamente i fondi in questione

Sebbene la rete Bitcoin sia in grado di rilevare gli errori di battitura e non permetta agli utenti di inviare Bitcoin ad un indirizzo non valido, le transazioni confermate (grazie al fatto che sono protette da crittografia) devono essere trattate come definitive. Pertanto, le parti che effettuano le transazioni devono potersi fidare l’una dell’altra quando scambiano Bitcoin.

Il Bitcoin è trasparente

Infine, Bitcoin non è un sistema completamente anonimo. Mentre si potrebbe fare affidamento su una banca per garantire la privacy del proprio conto bancario (un libro mastro privato), tutti i computer della rete Bitcoin hanno il potenziale per visualizzare la Blockchain e di solito possono vedere il saldo di ogni portafoglio. Tutte le transazioni sono ulteriormente visibili sulla rete. Anche se i nomi delle parti che effettuano le transazioni non vengono divulgati sulla rete quando si scambiano i Bitcoin, una sofisticata analisi della blockchain potrebbe permettere a terzi di tracciare come il Bitcoin scorre attraverso la rete.

Nella terza parte della nostra serie Bitcoin Basics, esploreremo più in dettaglio come funziona l’estrazione del Bitcoin.