Close
Guide di Criptovaluta

Che cos’è una Stablecoin supportata da criptovaluta?

Stablecoins act as a cryptocurrency tied to the price of a national currency. In this, we explore the fundamentals of a crypto-backed stablecoin.

Cos’è una Stablecoin?

In breve, una Stablecoin è un token di criptovaluta che ha il suo valore ancorato ad un asset stabile in rapporto 1:1. Di solito, l’ancoraggio è ad un asset come l’oro o una valuta Fiat come il dollaro statunitense. Il concetto fondamentale di una Stablecoin è quello di mantenere la stabilità del suo valore d’ancoraggio, pur mantenendo la sua reputazione di criptovaluta. Essa mantiene gli aspetti migliori del mercato delle criptovalute senza portare con sé la sua volatilità.

Ci sono tre tipi di Stablecoin, ovvero:

Tether è probabilmente la Stablecoin più nota, ma ha dovuto affrontare pesanti critiche per la sua natura apparentemente centralizzata e la mancanza di controllo. Tether è stato criticato ampiamente dagli utenti che lo accusano di aver manipolato il prezzo di Bitcoin creando nuovi token USDT.

Per saperne di più: An overview of stablecoi

Fortunatamente, la reputazione delle Stablecoin non è legata alle polemiche di Tether e altri token Stablecoin sono riusciti a trovare la loro strada nel mercato della criptovaluta.

In che modo una Stablecoin supportata da criptovaluta è diversa da una supporto da Fiat?

La risposta sta nel nome. Una Stablecoin che è sostenuta – o deriva da – grazie ad un asset Fiat, come il dollaro USA, è supportata da questo. Anche se di solito ha una valuta Fiat come valore di riferimento, una Stablecoin che è supportata da una criptovaluta ha un token di criptovaluta come garanzia per compensare l’eventuale volatilità che il mercato potrebbe presentare.

Che cos’è una Stablecoin supportata da una criptovaluta?

Le Stablecoin supportate da criptovalute operano essenzialmente allo stesso modo di una supportata da asset Fiat; la Stablecoin mantiene il suo valore ancorato a quello di un asset. Invece di usare Fiat come garanzia, tuttavia, la Stablecoin supportata da criptovaluta ha quest’ultima “bloccata” come garanzia – di solito viene usato Ethereum.

Un cripto-token (criptomoneta) utilizzerà un “pegno di sicurezza” per compensare la volatilità della criptovaluta che viene usata come garanzia. Ciò significa che il token non avrà un rapporto 1:1 al valore dell’asset a cui si lega, poiché semplicemente non sarebbe in grado di tenere il suo ancoraggio. Per esempio, se una criptomoneta è ancorata al dollaro USA, questo sarà vicino a un valore di 2,00$ per ogni $1 di Stablecoin emesso.

I punti di forza delle Stablecoin supportate da criptovalute

  • C’è un livello di decentramento elevato;
  • La regolamentazione e le transazioni sono facili e rapide perché sono completamente basate su una blochain;
  • Non è necessario un “custode” per conservarle;
  • La liquidità è più elevata rispetto ai token supportati da Fiat;
  • Non è necessaria alcuna revisione esterna.

I punti deboli delle Stablecoin supportate da criptovalute

  • Il sistema è più complesso di quello di un token supportato da Fiat;
  • Il sistema dei pegni può garantire meno stabilità nel caso di un enorme aumento o diminuzione della Stablecoin;
  • La Stablecoin dipende dalla criptovaluta a cui si ancora.

MakerDAO

Facilmente una delle Stablecoin, supportate da una criptomoneta, più celebre, MakerDAO mira a utilizzare i suoi token Maker nativi in coppia con la blockchain di Ethereum con l’intenzione di ridurre al minimo la volatilità dei prezzi. MakerDAO utilizza un contratto intelligente e la blochcain di Ethereum, che permette all’Ether di confluire in quello che viene chiamato Pooled Ether (PETH). Questo diventa ciò che aiuta a mantenere l’ancoraggio al valore. Il contratto intelligente può quindi generare il token DAI di MakerDAO, che guadagna poi interesse (che è la “tassa di stabilità”) nel tempo. Se un utente vuole ritirare Ether dal contratto, deve restituire la stessa quantità di DAI – che

In che modo MakerDao mantiene il suo valore?

MakerDao ha due linee di difesa che permettono al token di mantenere la stabilità nonostante sia sostenuto da un asset instabile. La prima sta nella blockchain di Ethereum e nella “bellezza” del contratto intelligente. Se il prezzo del DAI comincia a muoversi, la blockchain genera un contratto intelligente che spinge automaticamente il valore a stabilizzarsi. Si riadatta al valore ancorato del dollaro USA e vi si mantiene grazie al contratto in vigore. Se si verifica un forte aumento o una forte diminuzione, la seconda difesa del Maker si attiva; i nodi che possiedono i token del Maker formano contratti intelligenti del Maker che regolano il valore del token DAI, riportando il valore indietro all’ancoraggio. Chi possiede i nodi viene poi ricompensato per l’assistenza nella regolazione del prezzo della Stablecoin.