Close
Non categorizzato

Che cos’è una Stablecoin sostenuta dalle Fiat?

Stablecoins act as a cryptocurrency tied to the price of national currency. In this, we explore the fundamentals of a fiat-backed stablecoin.

Le criptovalute sono elogiate per aver spianato la strada a metodi decentralizzati e P2P (peer-to-peer) di offerta e le valute basate su Blockchain promettono di portare le valuta digitali ad un livello superiore. Ci sono diversi ostacoli che bloccano il cammino verso un’adozione diffusa e questi potrebbero contrastare il sostegno che i governi nazionali avrebbero nei confronti delle criptovalute.

Uno dei maggiori problemi che i token si trovano ad affrontare è l’estrema volatilità della capitalizzazione di mercato e le oscillazioni dei prezzi.

Questo ha portato allo sviluppo della proverbiale pentola d’oro digitale: le Stablecoin.

Cos’è una Stablecoin?

Una Stablecoin è un token di criptovaluta che ha il suo valore ancorato con un rapporto 1:1 as un asset stabile, come oro o una valuta Fiat come il dollaro statunitense. La caratteristica fondamentale di una Stablecoin è quella di mantenere il suo valore ben saldo ad un asset, nonostante i colpi di scena relativi alla volatilità che il mercato della criptovaluta si trova ad affrontare inevitabilmente.

Esistono tre tipi di Stablecoin, ovvero:

Per saperne di più: A full review of stablecoins

Mentre esistono e stanno guadagnando terreno le Stablecoin supportate da una criptovaluta e quelle indipendenti, le Stablecoin più comuni – e di gran lunga le più conosciute – sono le Stablecoin con supporto di Fiat; ancorate ad una valuta nazionale.

Stablecoin con supporto Fiat

Come suggerisce il nome, le Stablecoin con supporto Fiat sono token associati al valore di una particolare valuta Fiat. Di solito, questi gettoni si basano sul dollaro statunitense e mantengono il loro valore fisso ad un rapporto di 1:1.

I punti di forza delle Stablecoin legate a Fiat

  • Offrono una stabilità solida rispetto alla volatilità di altre criptovalute e le fluttuazioni di prezzo sono minime.
  • Hanno una struttura relativamente facile da comprendere in quanto il concetto di essere supportate da Fiat è semplice.

I punti deboli delle Stablecoin

  • Sono altamente regolamentate e comportano una supervisione statale e una regolamentazione rigorosa.
  • La fiducia riposta in terzi è necessaria per avere la valuta Fiat sostenuta dal token conservata in modo sicuro da un depositario.
  • Sono centralizzate per mantenere il rapporto d’ancoraggio alla Fiat 1:1.
  • Richiedono una revisione contabile per garantire che il Token rimanga pienamente garantito.

Elenco delle Stablecoin

list of stablecoins coininsider

Tether (USDT)

Probabilmente la Stablecoin più nota e – al momento in cui scriviamo – una delle dieci migliori criptovalute, Tether è ancorato al dollaro statunitense. Ogni giorno, Tether vede un volume medio di scambi di 4 miliardi di dollari USA, il che lo rende la più grande Stablecoin in termini di volume giornaliero e di market cap. Tether ha una stretta associazione con il sito di scambio di criptovalute Bitfinex, condividendo lo stesso CEP.

Controversie riguardo Tether

Tether ha ricevuto molte critiche a causa della mancanza di trasparenza nella sua metodologia, così come la mancanza di un controllo ufficiale del token. Questo si aggiunge ai problemi sulla centralizzazione che sorgono nonostante la natura decentralizzata delle criptovalute. Il gettone è stato anche condannato dagli utenti che sostengono che Tether abbia manipolato il prezzo del Bitcoin creando gettoni USDT freschi di stampa.

Tuttavia, ci sono alcune polemiche che riguardano Tether in quanto manca la trasparenza riguardo al fatto che l’USDT sia completamente supportato dalle equivalenti riserve di Fiat. Mentre Tether sostiene che le sue riserve di fiat USD sono sufficienti a sostenere tutti i gettoni USDT emessi su base 1:1, molti critici hanno contestato questa affermazione. Molti critici ritengono che la società Tether abbia emesso più gettoni USDT rispetto alle sue riserve in dollari sul suo conto bancario. Essi affermano anche che il team di gestione di Tether abbia gonfiato artificialmente il prezzo di Bitcoin con tutti i Tethers appena stampati.

TrueUSD (TUSD)

Dove Tether viene criticato per la sua mancanza di trasparenza e centralizzazione, TrueUSD viene lodato per la sua trasparenza nelle operazioni legali. Il team di TrueUSD ha anche creato un conto di deposito a garanzia – al quale non ha accesso – per consentire agli utenti di scambiare dollari USA in gettoni TUSD. Questo allevia le critiche sulla centralizzazione e i contratti intelligenti in essere aiutano anche a mantenere il rapporto 1 dollaro USA: 1 TUSD.

Paxos Standard (PAX)

La Paxos Standard è stata fondata nel 2012 dalla Paxos Trust Company. La Stablecoin esiste sulla catena di blocco dell’Ethereum come gettone ERC-20 e può essere conservato in qualsiasi wallet compatibile con ERC-20. Poiché Paxos è ancorata al dollaro statunitense, i token PAX possono esistere solo in circolazione mentre i dollari corrispondenti sono tenuti nella riserva. Se i token PAX vengono scambiati in dollari, le corrispondenti Stablecoin vengono distrutte per evitare fluttuazioni di prezzo.

Gemini Dollar (GUSD)

Il Gemini Dollar è supportato e fondato dai gemelli Winklevoss, i gemelli della criptovaluta Gemini. Il token è quindi emesso dalla Gemini Trust Company, LLC, una società fiduciaria di New York, ed è stato approvato e regolato dal Dipartimento di Stato dei Servizi Finanziari dello Stato di New York. Il Gemini Dollar esiste anche come token ERC-20 e un token è riscattabile per $1 USD sul sito di scambio Gemini.