Close
Notizie Sulle Criptovalute

Bitcoin raggiunge il nuovo record contro l’oro

L’ingresso nel nuovo anno e il prezzo del Bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico contro il prezzo dell’oro, mentre continua l’encierro della criptovaluta.

Il prezzo del continuo aumento della Bitcoin è ora la prova che la domanda di criptovaluta è ancora in aumento, e che il gettone è ora un bene di rifugio popolare. Con l’inizio del nuovo anno, il prezzo del Bitcoin ha infranto l’ennesimo record, conquistando un nuovo record contro l’oro.

Secondo MarketWatch, il prezzo del Bitcoin ha superato i 29.000 USD, raggiungendo un massimo di 15,40 once d’oro. Questa è la prima volta che ha raggiunto questo livello contro l’oro e ha superato il precedente massimo di tutti i tempi contro il metallo prezioso dal dicembre 2017 durante il suo ultimo rally dei tori.

Il 2020, l’anno dell’inizio del rally dei tori

Il dicembre 2017 è stato la prima grande corsa dei tori a mandare Bitcoin sotto i riflettori degli investimenti tradizionali. Ora, il 2020 è l’anno in cui il Bitcoin ha catturato l’attenzione degli investitori istituzionali, scatenando una nuova corsa dei tori e l’ulteriore adozione del mercato della crittovaluta. Nel corso dell’anno, il Bitcoin ha visto un prezzo annuale basso a marzo di 4 106,98 dollari USA rispetto al massimo del 2020 di 29 600,63 dollari USA, mostrando un monumentale 620,7% tra i due. L’aumento dall’inizio dell’anno si attesta inoltre su un impressionante guadagno di oltre il 300% da gennaio 2020 a dicembre 2020.

Mentre anche l’oro ha goduto di un aumento dei prezzi nel corso dell’anno, poiché gli investitori hanno optato per la copertura contro il dollaro USA, i guadagni non hanno avuto le stesse impressioni di Bitcoin. Nel corso dell’anno, l’oro ha registrato un guadagno del 25% dall’inizio dell’anno alla fine.

Con l’impennata del mercato delle criptovalute, alcuni ritengono che il Bitcoin stia attirando l’attenzione degli investitori che altrimenti avrebbero optato per l’oro. Questo, forse, a causa della convenienza che la crittovaluta può offrire (dalla portabilità, l’uso della facilità, e fattori decentralizzati) mentre l’oro non può. Mentre entrambi gli asset sono limitati nell’offerta, il tetto del Bitcoin è più evidente, mentre c’è incertezza con l’offerta rimanente di oro. Che questo sia o meno il caso, le cifre parlano da sole: La domanda di Bitcoin è cresciuta notevolmente nel corso dell’anno e la copertura contro il dollaro appare sempre più digitale.