Close
Analisi del prezzo

Analisi tecnica: 5 consigli per fare trading su un mercato laterale instabile

Questa settimana, Marco Bozza condivide alcuni consigli per il trading in un mercato laterale imprevedibile.

Per molti trader non avvezzi, i mercati laterali sono davvero da incubo. I segnali che avete seguito e che hanno funzionato in un mercato con una tendenza da seguire sono diventati inutili, lentamente il vostro capitale di trading e il sogno di comprare una Lamborghini sono stati polverizzati. Sopravvivere ad un mercato instabile è una delle tante strategie che un trader deve sviluppare se ricavarne un profitto. Per alcuni, la strategia di non fare trading in determinate condizioni è una strategia sensata, poiché l’obiettivo del trading non è sempre quello di fare soldi ma anche di non perdere i propri soldi. Tuttavia, anche se alcuni riescono a stare con le mani in mano, alcuni non possono o non vogliono; a questi, l’1-3% di movimento al giorno è a volte tutto ciò che il mercato è disposto a dare, quindi sviluppare una strategia e un piano per estrarre questi ricavi è fondamentale.

1) Sviluppare una strategia per una finestra temporale di breve durata

Il trading su una finestra temporale di breve durata di solito comporta decisioni più rapide, e poiché la velocità è la chiave, si vuole una strategia che soddisfi il trend a breve durata. Per esempio, una semplice strategia di pattern “W” verso il basso o “M” verso l’alto può produrre quei movimenti cruciali dell’1-3%. Guardate il grafico lineare su Litecoin/USD e osservate quante configurazioni “W” e “M” erano negoziabili ai loro picchi e minimi. Ricordate: questi sono movimenti dell’1-3%, non giganteschi movimenti al 100% come quelle di un anno fa. Dovete prendere quello che il mercato può darvi, e ricordatevi di avere sempre uno stop-loss.

low time frame trading strategy

Simple low time frame “W” and “M” pattern strategy by Pansyfaust on TradingView.com

2) La strategia Price Action è regina:

Un problema con il trading su mercati laterali con finestre temporali brevi, è che spesso c’è un bel po’ di confusione proveniente dall’instabilità di mercato, con molti indicatori e simulazioni da entrambe le parti – non si può controllare il mercato, ma si possono controllare i propri scambi, quindi la disciplina e i criteri d’entrata sono importanti. Non solo, ma nei mercati instabili, scoprirete che molti indicatori (anche se non tutti) spesso sono in ritardo, producendo una confusione in cui non si potrà commerciare o che vi piazzeranno nella giusta posizione di trading troppo presto o troppo tardi. Questo è il motivo per cui semplicemente osservando la Price Action non affidandosi unicamente agli indicatori, si otterranno migliori configurazioni più adatte al trading. Per esempio, una semplice Price Action in cui ci sono alti o bassi più alti, di solito significa che c’è una Price Action negoziabile su finestre temporali più più brevi. Le frecce verdi che mostrano minimi più bassi e le frecce rosse che mostrano i massimi più bassi di solito sono buoni indicatori di Price Action su quale direzione della negoziazione intraprendere.

price action handel

Price action trading by Pansyfaust on TradingView.com

3) La velocità è la chiave

Dato che stiamo cercando di operare su un mercato laterale, le nostre negoziazioni si spostano su tempistiche più limitate (15 minuti in 1 ora) al fine di trovare alcune configurazioni di negoziazione che non ci taglino fuori dal mercato. L’obiettivo di qualsiasi strategia con tempistiche così limitate in un mercato frammentato è la velocità – si vuole entrare e uscire dal mercato in velocità, giusto il tempo necessario per ricavare il tuo 2-5% per la giornata. L’utilizzo di un indicatore più veloce, come il EMA cross 9/21 con una tempistica di 30 minuti, può anche darvi segnali per il trading più rapidi.

bitcoin handel

Fast Trading strategy by Pansyfaust on TradingView.com

4) ABC – Essere sempre in chiusura

Fare trading su tempistiche ridotte potrebbe far sembrare un trading redditizio come se stesse per salire o scendere per sempre, ma l’obiettivo è quello di essere sempre dentro e fuori in un trade, ed è necessaria la disciplina per entrare in base alle regole, prendere i profitti e prendere le perdite – non si tratta di cercare di prendere il fondo o vendere al picco, ma prendere i movimenti che stanno nel mezzo.

5) Non dimenticate la tendenza più grande

Quando entriamo in un mercato laterale a lungo termine, non fatevi trascinare all’ingrosso nei traffici a tempistiche ridotte a scapito di dimenticare la tendenza più ampia. Non dimenticate di osservare anche le tempistiche meno limitate per filtrare questa distorsione nel vostro trading.